La cucina sicura

La cucina sicura

Regole e consigli per vivere la cucina in modo pratico e sicuro

La cucina è il cuore della casa, è la stanza in cui la famiglia passa la maggior parte del tempo insieme, è perciò molto importante che la si possa vivere in sicurezza e con spazi adeguati. In verità è l’ambiente della casa più pericoloso per il verificarsi di incidenti domestici in quanto vi si svolgono attività che utilizzano: apparecchiature elettriche; arnesi e utensili taglienti come coltelli, forbici, affettatrici; cibi bollenti; apparecchiature a gas.

Ergonomia e sicurezza in cucina: le ottieni con la corretta dispozione dei mobili.

Vi sono vari modi di disporre i mobili della cucina all’interno della stanza:

-In linea. Rappresenta l’unica soluzione se l’ambiente a disposizione e stretto ma richiede un maggior dispendio di energie per gli spostamenti.

cucina
Disposizione in linea: i percorsi sono più lunghi

-Ad L. E’ possibile utilizzare questa soluzione se la stanza è sufficientemente larga e rappresenta la soluzione ottimale dal punto di vista ergonomico in quanto consente di avere tutto a portata di mano disponendo gli elementi cottura, frigorifero e lavello a triangolo.

cucina
Disposizione ad L: tutto è a portata di mano

-Ad U. E’ una disposizione che necessita di grandi spazi. Anche qui è preferibile disporre a triangolo gli elementi cottura, frigorifero e lavello. E’ importante che il triangolo non venga ad interferire con i percorsi di coloro che passano per la cucina.

cucina
Disposizione ad U: il triangolo formato dai percorsi lavello-frigorifero-zona cottura non deve interferire con i percorsi di coloro che passano per la cucina

-A lati paralleli. In questo caso la cucina deve essere abbastanza larga per far stare due linee di mobili parallele. La disposizione rende però inevitabile che si intersechino i percorsi tra chi lavora e chi passa per la stanza, aumentando il rischio di incidenti.

cucina
Disposizione a lati paralleli: i percorsi tra chi lavora e chi passa per la stanza si intersecano

Evitare gli incidenti e risparmiare tempo ed energie

Disporre in modo corretto i vari elementi aiuta ad evitare molti incidenti domestici e a risparmiare tempo evitando sforzi e movimenti inutili.
Gli elettrodomestici:
è preferibile non collocarli negli angoli per non avere difficoltà nei movimenti; è comodo posizionare la lavastoviglie vicino al lavello perché permette di sistemare le stoviglie velocemente e senza sgocciolare il pavimento. Inserire il forno nella parte superiore di una colonna attrezzata permette di controllare la cottura ed estrarre i cibi caldi senza doversi chinare inoltre viene ad essere fuori dalla portata dei bambini che potrebbero scottarsi. Deve essere sistemato vicino al piano di lavoro per permette di appoggiare le teglie calde appena sfornate.
Il frigorifero non deve essere posto nelle vicinanze di altri elettrodomestici per non alterarne con il calore l’efficienza.
La cappa:
può essere filtrante o aspirante a seconda del tipo funzionamento. La prima filtra l’aria aspirata tramite dei filtri e la rimanda nella stanza dopo averla purificata, la seconda espelle l’aria aspirata all’esterno tramite una canna fumaria ed è il sistema più efficace per eliminare i residui della combustione; Infatti per i piani cottura a gas è obbligatoria la cappa aspirante. La potenza della cappa da acquistare è in funzione delle dimensioni della stanza.
Il piano cottura:
deve avere ai lati lo spazio necessario per preparare i cibi ed appoggiare gli arnesi. Si deve evitare di collocarlo negli angoli dove è più difficile muoversi, sono da preferire quelli dotati di dispositivo di sicurezza che interrompe l’erogazione del gas nel caso in cui si spenga la fiamma, soprattutto se ci sono bambini in casa che possono arrivare a girare le manopole.
I piani di lavoro:
l’ideale è disporli tra lavello e fornelli per cucinare avendo tutto a portata di mano. Devono essere sufficientemente ampi per appoggiare e manovrare pentole e contenitori. E’ comodo avere un piano di lavoro per ogni zona di lavoro: area per la conservazione (frigorifero-dispensa), area preparazione dei cibi (lavello-scolapiatti-cestino), area cottura (forno-piano cottura-cappa). E’ importante che i piani di lavoro siano ben illuminati, magari con lampade al neon o faretti ad incasso posti sotto i pensili.
I pensili, le colonne e gli armadietti:
devono essere facilmente accessibili e sufficientemente ampi in modo da poter raggiungere ciò che serve senza fatica e con pochi gesti. Una cucina ordinata e ben organizzata evita molti incidenti e infortuni.


Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.