Risparmiare con l’uso razionale dell’acqua

Risparmiare con l’uso razionale dell’acqua

Fa bene all’ambiente ma anche alle proprie tasche

 COME RISPARMIARE ACQUA

rispettare ambiente
Risparmi e rispetti l'ambiente

Molti sono i modi in cui potete aiutare l’ambiente risparmiando acqua. Usate i seguenti suggerimenti per risparmiare una quantità ancora maggiore di acqua in casa.

Con alcuni accorgimenti è possibile ridurre il consumo idrico domestico anche del 50% senza ridurre le qualità della vita.
Anzi, provate ad adottare questi consigli per un anno e poi a fare il confronto delle bollette e magari con i soldi risparmiati toglietevi qualche piccola soddisfazione anche questo aiuta a migliorare la vita.

 

Fare 1 bagno equivale a circa 3 docce

doccia o bagno
Doccia o Bagno?

Le proprie abitudini possono pesare molto sull’utilizzo e lo spreco d’acqua. Basti pensare che per riempire una vasca occorrono circa 120 litri d’acqua mentre per una doccia il consumo d’acqua è pari circa a un terzo.

Per rendere meglio l’idea: l’acqua potabile utilizzata per un bagno è equivalente al fabbisogno di acqua di un uomo per 100 giorni.

Evitiamo di fare il bagno? Non sarebbe comunque una richiesta ragionevole.

Per chi ama il piacere della vasca da bagno può essere sufficiente alternare la doccia al bagno, modificando solo parzialmente le proprie abitudini di vita.

Nel fare la doccia può essere poi una buona abitudine quella di chiudere i rubinetti mentre ci si insapona. Il risparmio d’acqua è garantito.

L’acqua piovana della grondaia

L’acqua piovana non viene generalmente raccolta, passa dalla grondaia agli scarichi fognari posti in basso.
Eppure quest’acqua potrebbe essere di grande utilità se raccolta mediante un semplice sistema di tubi in grado di veicolarla nel proprio giardino o in cisterne di raccolta per utilizzarla successivamente.

Se è possibile convogliare l’acqua ad esempio in una cistarna nel sotto tetto si può pensare di collegarla agli sciacquoni del WC in modo tale che le vaschette siano riempite con acqua piovana, e solo in assenza di accumolo per mancanza di piogge attingere dall’acquedotto.

L’acqua piovana è gratuita, usarla con razionalità significa quindi risparmiare l’acqua degli acquedotti e risparmiare sulla bolletta.

I miscelatori d’aria nei rubinetti e nelle docce

L’uso dei miscelatori d’aria nei rubinetti e nelle docceconsente di ridurre il consumo d’acqua senza dover modificare le proprie abitudini.

Questa piccola aggiunta al proprio rubinetto permette infatti di miscelare l’acqua in uscita con l’aria. Chi usa il getto d’acqua non percepirà alcuna differenza ma il consumo complessivo di acqua sarà inferiore.

Quanti litri d’acqua possono risparmiarsi con un miscelatore durante una doccia?

Quasi la metà d’acqua e senza con questo cambiare né il tempo né il modo in cui si fa la doccia.

Il risparmio d’acqua tramite i miscelatori può raggiungere anche il 40%.

ATTENTI ALLE PERDITE: Verificare l’impianto idrico della propria casa

E’ consigliabile effettuare periodici controlli sullo stato dell’impianto idrico di casaSi tratta di una verifica molto rapida da effettuare, è sufficiente controllare il contatore dell’acqua nel momento in cui tutti i rubinetti sono chiusi. Se il contatore continua a girare è probabile che ci sia una perdita.

In questi casi contattate il vostro idraulico di fiducia, una perdita d’acqua trascurata oltre che uno spreco può anche danneggiare la vostra abitazione e quella dei vostri vicini.

Meno acqua sprecata con il doppio sciacquone del water

Uno sciacquone del water consuma ad ogni getto circa 10 litri d’acqua. Non è però sempre necessario utilizzare questo getto. Per ridurlo è sufficiente porre una bottiglia di plasticada un litro piena d’acqua ermeticamente chiusa con il tappo. Il risultato sarà immediato. Con questo semplice accorgimento il consumo d’acqua passerà a 9 litri per getto, offrendo sempre lo stesso servizio.

In alternativa, contattate il vostro idraulico di fiducia per regolare il galleggiante dello sciacquone compatibilmente ad una capacità minore di acqua. Considerando che l’acqua dello sciacquone è normalmente potabile, un minore spreco casalingo favorisce l’uso razionale delle risorse idriche, e riduce anche la bolletta dell’acqua. Può sembrare strano, ma quel litro d’acqua potabile è pari al fabbisogno giornaliero di un uomo e non tutti al mondo possono beneficiarne.

Nota: nel caso si scelga di usare una bottiglia nello sciacquone è consigliabile togliere l’etichetta per evitare che la carta marcisca nell’acqua stagnante. Ricordarsi poi di inserire la bottiglia quando la vasca è scarica, ovvero immediatamente dopo aver tirato lo sciacquone.


Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.