Praticità e funzionalità in bagno

Praticità e funzionalità in bagno

Due bagni per un appartamento di 150 mq.

2 bagni
Dimensioni dei bagni

I proprietari ci richiedono di arredare i due bagni della loro nuova abitazione collocati entrambi nella zona notte dell’appartamento e accessibili da un unico antibagno.
Le scelte vengono effettuate all’insegna della praticità e della funzionalità ma scegliendo materiali e sanitari moderni.

Il primo bagno

2 bagni
1. Doccia 2. Sanitari sospesi 3. Lavandino 4. Vasca

Il bagno più grande ha una superficie netta di 9,20 mq. e può quindi essere dotato di vasca, doccia ed eventualmente doppi lavandini.

Si è posizionata la doccia all’ingresso del bagno nell’angolo, risulta incassata grazie ad una nuova parete profonda 80 cm che la separa dal resto della stanza.

La cabina doccia che misura 140 x 75/80 cm. può essere in cristallo con apertura ad anta pieghevole (70 cm.) abbinata ad un pannello fisso di 70 cm. che garantisce una maggior stabilità essendo la superficie vetrata ampia.

Di particolare effetto sono i piatti doccia con doghe in legno a filo pavimento, per essere realizzabile è però necessario che ci sia spessore sufficiente nel massetto.

I sanitari sono del tipo sospeso in quanto molto comodi, pratici e facili da pulire non toccando terra; vanno fissati con apposite staffe su una controparte (l’attuale parete divisoria spessa 10 cm non è sufficiente per sostenere il loro peso) h=130 da usare anche come ripiano portaoggetti.

L’angolo tra la controparte e la doccia può essere dotato di mensole e utilizzato come mobile.

Il lavabo è unico ma extralarge con due rubinetti, è appoggiato su un sostegno di legno.

Per quanto riguarda la vasca si è scelto di posizionarla sotto la finestra in quanto rappresenta una soluzione piacevole dal punto di vista estetico e che consente di avere maggior spazio nella stanza. Lo spazio (80/90 x 200) consente di scegliere il modello che si preferisce, magari dotato di idromassaggio.

Il secondo bagno

Il bagno più piccolo è comunque un bagno di grandi dimensioni, ha una superficie netta di 6,40 mq.

La forma lunga e stretta non consente di posizionare la doccia dietro la porta o al centro della stanza quindi si è scelto di collocarla lungo la parete perimetrale esterna.

La doccia a pavimento richiede qualche accorgimento in più rispetto ad una doccia comune, è infatti necessario:
– Porre l’impermeabilizzazione, costituita da guaina in pvc, sopra al primo massetto, facendo bene attenzione a risalire i bordi delle pareti per 90 cm. e facendo aderire bene e realizzando un secondo massetto che faccia da sottofondo al rivestimento.
– Rivestire con piastrelle o mosaico piazzati con prodotti che sigillino le fughe e gli angoli per evitare infiltrazioni d’acqua. Le tessere di vetro o porcellanato smaltato resistono bene all’umidità.
– Dare la giusta pendenza nel primo massetto.

I sanitari possono essere sempre del tipo sospeso e sono stati collocati specularmene a quelli del bagno adiacente in modo da sfruttare lo stesso scarico.

Essendo la stanza molto lunga è possibile collocare un mobile con doppi lavabi da appoggio o incassati rotondi. Sopra ai lavabi sono stati collocati due pensili con anta a specchio.

Di fronte al bidet e al wc c’è spazio per due colonne dotate di contenitore, cassetti o vani a giorno delle dimensioni 35x35x200h. Dietro alla porta del bagno si può collocare una scarpiera o un armadietto.

Potrebbero interessarti

Tre soluzioni per rivestire un piccolo bagno

Un bagno piccolo ma completo


Lascia un Commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato.